PVB Cime Careddu vs Monviso volley 3-0

0
312

PVB Cime Careddu vs Monviso volley 3-0 (25-7; 25-17; 25-13)

Sabato 14 dicembre è andata in scena la 9 giornata di Campionato del girone B di serie D.
Avversario di turno il Monviso Barge, squadra che, rispetto allo scorso anno, ha ridimensionato il suo organico affidandosi alla “linea verde”, con le conseguenti insidie di adattamento al campionato.

La PVB si trova a fare i conti con l’infermeria che stoppa Gaviglio e Cerutti fino al nuovo anno e impedisce a Garrone di avere il roster al completo.

Il match è stato da subito ben controllato dalle padrone di casa che iniziano con un doppio break in battuta dei 2 centrali Bobocea e Brusaschetto e un’azione di difesa corale che soffoca il gioco avversario portandolo ad errori scontati e e permettendo alle padrone di casa di chiudere 25-7.
Nella seconda frazione la gara rimane in equilibrio fino all’8-8, poi le gialloblu cambiano marcia e, grazie agli attacchi di capitan Ghignone (6 punti in un set non sono pochi…) si va sul 12-8 16-13 fino alla resa 25-17.

Nell’ultimo set l’allenatore avversario mischia le carte, ma la panchina non risponde nel modo giusto e dopo una fase di equilibrio fino al 6-3 la Cime Careddu scava un solco incolmabile grazie a Zavattaro che mette a tabellino 5 punti e 3 ace nella sola ultima frazione di gioco

“la parola giusta è FINALMENTE! Finalmente perché serviva una vittoria, perché troppe volte in casa ci siamo lasciati sfuggire occasioni ghiotte da prendere al volo complicandoci la vita e lasciando per strada punti pesanti. Finalmente perché avremmo potuto vincere altri 3 partite al quinto set, ma non siamo stati abbastanza concentrati.
Di certo l’avversario di oggi non ha giocato al 100% delle sue potenzialità e non è sullo stesso livello di altre compagini che abbiamo già affrontato. Quel che oggi più mi è piaciuto è stata la concentrazione in ogni scambio, anche quando il punteggio avrebbe permesso di rilassarsi un po’.
Una vittoria netta e convincente in questo momento serviva per passare un Natale un po’ più tranquillo.”

Da lunedì ci si prepara per la trasferta a Marene con una compagine che ad inizio anno aveva le carte in regola per veleggiare nelle zone alte della classifica, ma che ho dovuto fare da subito i conti con l’infermeria.
Ad oggi le cuneesi sono appaiate al sesto posto a sole 5 lunghezze dalla testa della classifica

Rosa: Pesce, Zavattaro, Brusaschetto, Bobocea, Ghignone (K), Narzisi, Di Massa (L2), Martire (L1), Malò, Scavino, Cerutti, Gaviglio, Franchelli

Nella foto: Giorgia Scavino giovane 2004 del roster PVB