LA PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER CADE NELLO SCONTRO DIRETTO

0
615
Giulia Dal Maso

La PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER torna da Almese con la 5° sconfitta della stagione contro una delle avversarie dirette per i playoff, ma aldilà del risultato negativo, quel che è più preoccupante è l’atteggiamento remissivo e incerto messo in mostra dalla squadra di Arduino.
Le canellesi erano reduci infatti dalla sconfitta casalinga pre-natalizia contro la capolista Piossasco, oltretutto condita da pesanti polemiche per l’arbitraggio e ci si attendeva una reazione molto più volitiva per rilanciare le ambizioni di alta classifica e invece le gialloblu hanno fornito una prova davvero deludente, se si esclude lo stranissimo terzo set, vinto da Canelli per 25-7, ma più per demerito delle torinesi che per merito proprio.

Si trattava certamente di un banco di prova impegnativo contro una squadra di buon livello e con un pubblico di casa esageratamente rumoroso, ma le gialloblu non hanno praticamente mai impensierito le avversarie nei tre sets persi. La squadra denota una mancanza di grinta e di carattere che la penalizza puntualmente nei momenti decisivi delle partite e questo è ancora più preoccupante in un girone con 6-7 squadre tutte di ottimo livello e molto combattive.

Poche le ragazze canellesi che si sono distinte, forse solo Giulia Dal Maso è stata sul suo livello di prestazione, mentre tutte le altre hanno fornito una prova molto incolore.

Con questa sconfitta, la PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER resta a 23 punti, in sesta posizione, scavalcata da Novi e con un solo punto di vantaggio su Cuneo, che sarà la prossima antagonista delle gialloblu nella sfida di Canelli che chiuderà il girone di andata. Sarà una partita decisiva per non perdere ulteriore terreno sul gruppo di candidate ai playoff.

ALMESE VOLLEY – PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNERS 3- 1 (25-17/25-15/7-25/25-19)