PVB 2004 vs L’Alba volley

0
800

PVB 2004 vs L’Alba volley 05 3-2 (25-19 22-25 23-25 25-21 15-10)

Più che una partita è stata una vera e propria odissea, quella che giovedì sera hanno affrontato le 2004 presso la palestra Artom.

Partita vissuta di alti e bassi da lieto fine scoppiettante.

Il primo set inizia male, veramente male. L’Alba prende in mano il gioco fino al 20-8 e si rilassa solo sul finale per terminare 21-19. Canelli non pervenuto

Nel secondo parziale è Canelli a partire spedito, grazie a 2 break importanti in battuta che scavano un solco fino al +10. Il finale di set Canelli controlla le sfuriate albesi e si va sull’1-1.

Il terzo set vede le spumantiere in vantaggio di 4 punti per tutto il parziale, ma L’Alba sale in cattedra sul finale grazie ad una rotazione favorevole e PVB non riesce a opporre una difesa accettabile.

Nel quarto set la partita sembra avviata verso la sconfitta, il gruppo non risponde più agli stimoli e Giorgia Scavino chiede il cambio per un dolore al ginocchio. Sul 20-15 Raffaella Di Massa azzecca un filotto in battuta che manda in blackout L’Alba volley, con un break di 10-1 PVB si porta su 2-2.

Il 5 set è dominato in lungo e in largo dalle padrone di casa che non danno possibilità di risposta alle albesi.

Questo il commento di coach Garrone a fine partita: “So che abbiamo giocato contro una compagine un anno sotto età rispetto a noi, ma sul finale del terzo set l’età non conta, riuscire a risorgere dalle proprie ceneri così è stato davvero emozionante. Non abbiamo giocato bene, abbiamo concesso molto, troppo; in queste partite è importate il risultato. Sabato prossimo incontreremo nuovamente L’Alba Volley, le pari età, e sta volta non potremo concedere così tanto”