LA PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO & PARTNER SFATA IL TABÙ SAN MAURO

0
885
mecca al servizio
Sabrina Mecca

Sul parquet di San Mauro è andata in scena la sesta giornata di andata del campionato regionale di serie C, che metteva di fronte la PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER all’Allotreb Nixsa, bestia nera da molti anni delle gialloblù, soprattutto nella palestra di San Mauro.
Il match è stato molto combattuto sin dai primi punti ma, alla fine, ha visto trionfare le canellesi per 3-2 dopo oltre 2h e mezza di lotta. Così facendo, la PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER centra la prima vittoria esterna e soprattutto due vittorie consecutive, che mancavano dalla stagione passata.

Sono le padroni di casa, spinte anche da un caldo pubblico, a partire meglio nel primo parziale, quando le gialloblu faticano a prendere le misure e le torinesi prevalgono nettamente per 25-17. Un set caratterizzato da colpi di attacco molto intelligenti da parte della squadra di casa, che hanno colto spesso di sorpresa la difesa canellese.
Nel secondo parziale, invece, la PVB esce dal guscio e si sblocca sia in attacco, soprattutto con Dal Maso, che in difesa, con una Sacco monumentale, pareggiando sull’1-1 con un brillante 18-25.
Le grandi qualità offensive gialloblu, mostrate nel secondo set, svaniscono immediatamente nel parziale successivo e così come nella prima frazione, la PVB torna a faticare in attacco e, soprattutto, a regalare punti con estrema ingenuità alle avversarie nei fondamentali di battuta e ricezione. Così in poche battute, l’ALLOTREB NIXSA prende un ampio vantaggio, con Canelli che non riesce a controbattere e si inchina alle padrone di casa per 25-19.
L’altalena delle emozioni non si ferma neanche nel quarto set, quando le ospiti, grazie anche agli ingressi di Stella Ghignone in regia al posto di Villare e di Torchio, e appoggiandosi anche alla solidità di Mecca, sempre impeccabile in ricezione e difesa, reagiscono e si aggiudicano la frazione con autorità, e per la quarta volta su sei partite stagionali, portano il match al decisivo tie-break.
Il quinto parziale è una lunga battaglia con break di 3-4 punti per volta da una parte e dall’altra, con l’inerzia che si sposta da una squadra all’altra, ma alla fine si chiude con le canellesi in festa al primo vantaggio (14-16)

Vincendo il set decisivo ed ottenendo due punti di estrema importanza, in un colpo sollo la PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER riesce così a sfatare due tabù: da una parte il tie-break, (finora erano tre su tre persi in questa stagione), e dall’altra il campo di San Mauro Torinese, da sempre ostile alle astigiane.
Una vittoria ottenuta grazie all’impegno di tutte le gialloblu, che pur tra alti e bassi, hanno lottato sino alla fine ed hanno meritatamente superato una squadra che, in casa propria (anche per l’inadeguatezza dell’impianto, stretto e basso, davvero ai limiti dell’omologazione) è sempre un osso molto duro.
Da sottolineare anche l’apporto fondamentale dei cambi, che entrati dalla panchina, hanno una fetta di merito importante nel successo canellese.

Sabato prossimo alle 18:30 si ritorna a Canelli, dove le gialloblù ospiteranno il Crai Stella Rivoli in un match in cui le padrone di casa sono sulla carta favorite, ma la storia di questo campionato racconta che non ci sono squadre da sottovalutare.

ALLOTREB NIXSA VEGGOPLAST-PVB CIME CAREDDU PAMPIRIO&PARTNER 2-3 (25-17 / 18-25 / 25-19 / 22-25 / 14-16)
1-ARIANNA GHIGNONE (14p) 2- PILOTTI (12p) 3-VILLARE (2p) 5-VINCIARELLI (12p) 6-TORCHIO (1p) 7- MECCA (1p) 8-STELLA GHIGNONE (1p) 12-DAL MASO (24p) 15-PARO (6p) 17-MARTIRE (L2 (n.e.) 18- SACCO (L1) 20- MARENGO
Primo allenatore : ARDUINO
Secondo allenatore : DOMANDASabtri