PVB CIME CAREDDU REALE MUTUA ILLUSA DAL PRIMO SET

0
502

La PVB CIME CAREDDU REALE MUTUA deve ulteriormente rimandare l’appuntamento con una vittoria che oramai manca da 16 incontri. Per come si erano messe le cose nel 1° set, vinto dalle canellesi con merito e dove tutto ha funzionato come da tempo non si vedeva in casa gialloblu, sembrava la serata giusta. Ma nel 2° set, sostanzialmente giocato in equilibrio fin sul punteggio del 21 pari, quando serviva tirar fuori il carattere e giocare con ancora maggiore determinazione, qualcosa si è inceppato nella PVB ed una serie di errori hanno consegnato il set alle avversarie. Il terzo set ha visto le ragazze spumantiere in testa fino a due terzi del parziale, ma poi le avversarie forse anche piccate da un contestato quanto giusto cartellino rosso a loro sfavore, hanno tirato fuori la cattiveria che tanto manca alle ragazze della PVB. Proprio quella cattiveria che nel 4° set sul punteggio di 24 pari avrebbe potuto far cambiare le sorti al match.
Al di là della lunga striscia negativa consecutiva fatta registrare dalla compagine canellese, nelle ultime partite e soprattutto in quest’ultima, si è visto qualche segnale incoraggiante che offre ancora qualche speranza per agguantare i play-out e provare così a salvarsi dalla retrocessione.

PVB CIME CAREDDU REALE MUTUA – LA FOLGORE CARROZZERIA MESCIA 1-3 (25-21 / 22-25 / 22-25 / 24-26)

PVB CIME CAREDDU
1-A.GHIGNONE (14pt) 3-BRUSASCHETTO (9pt) 5-ZERBINATTI (5pt) 5-MARTIRE (L1) 8-S. GHIGNONE (pall) (2pt) 10-CERUTTI (10pt) 11-PAVESE (1pt)-12-DAL MASO (cap) (16pt) 13-MARINETTI (8pt)
A DISPOSIZIONE (NON ENTRATE): E. MARENGO, R. DI MASSA, G. SCAVINO
ALL.: TRINCHERO

Foto : un attacco della PVB